Home » Haze


Haze

Haze

Categoria di appartenenza: allucinogeni.

L’haze è una varietà particolare di Cannabis sativa, ottenuta mediante l’incrocio di diverse tipologie della stessa, ciascuna proveniente da paesi diversi come l’India, la Thailandia, il Messico, la Colombia e le aree caraibiche. In queste zone la sua coltivazione è ampiamente praticata da moltissimi anni e quella qui analizzata è la varietà di Cannabis tra le più note e usate al mondo.

Cos’è l’haze

Della pianta Cannabis sativa vi sono diverse varietà e l’haze è una di queste. Ricavata dall’incrocio di varie specie di Cannabis, si tratta di una delle sostanze più diffuse a livello mondiale. Nel corso del tempo, a partire dalla sua coltivazione risalente a moltissimi decenni fa, sono stati compiuti vari incroci che hanno portato alla sintesi di nuovi ibridi e nuovi tipi di haze, ciascuno con caratteristiche ed effetti propri.

banner banner

In Italia il consumo di Haze e di altre varietà di Cannabis sativa (o Canapa indiana) è considerato illegale, altrove è invece consentito sia a scopo ricreativo che per finalità mediche. Quando viene impiegata per motivi ricreativi, così come avviene per le altre sostanze della famiglia dei cannabinoidi la modalità d’assunzione è mediante il fumo.

Haze, tipologie

L’haze è presente sul mercato in varie tipologie. Alcune delle più conosciute sono riportate qui di seguito.

  • Neville’s Haze: fu introdotta in Olanda per la prima volta e i suoi effetti sono molto potenti, tanto da essere definiti estremi.
  • Amnesia Haze (comparsa nel 2003): è chiamata così per via della perdita di memoria a breve termine annoverata tra gli effetti collaterali indotti dal suo utilizzo. Se i suoi effetti vengono descritti come “appaganti per la mente”, assunta ad alte dosi può invece risultare fortemente euforizzante e psichedelica.
  • Purple Haze: il nome deriva dal colore viola delle infiorescenze della pianta da cui viene ricavata. Secondo i consumatori di questa sostanza gli effetti iniziali sono “rivitalizzanti”, per poi apparire calmanti.
  • Silver Haze: questa tipologia di haze si caratterizza per la colorazione argentea che la pianta assume durante la crescita. Genera euforia e la sensazione di possedere una notevole quantità di energia; a differenza delle altre sostanze, questa consente di mantenere un certo grado di lucidità anche dopo la sua assunzione.

Effetti dell’haze

Gli effetti provocati dall’utilizzo di haze sono diversi a seconda della varietà assunta. È possibile tuttavia delineare quelli che accomuna i diversi tipi di haze: euforia, aumento dell’energia, sensazioni di felicità ed effetto rivitalizzante, a cui seguono senso di rilassamento e tranquillità. Assunti in quantità elevate, causano anche effetti psichedelici. Si tratta generalmente di effetti a lunga durata, valutati dai consumatori in maniera positiva: sono questi i motivi per i quali queste sostanze vengono usate a scopo ricreativo.

Effetti negativi

Tra gli effetti negativi occorre, invece, sottolineare quelli depressivi che il consumo di haze è in grado di generare; questi possono manifestarsi o subito dopo gli effetti positivi o in alternanza a questi ultimi. Tra questi compaiono: sbalzi d’umore, ansia, paranoia, attacchi di panico, paura.

Non mancano altri effetti collaterali quali: vertigini, occhi e bocca secchi, disturbi della memoria a breve/lungo termine, cefalea, difficoltà di movimento, pupille dilatate, aumento della frequenza cardiaca e ipertensione.

Dipendenza e conseguenze

Mai sottovalutare, infine, l’elevato grado di tolleranza che queste sostanze sono in grado di generare: analogamente a quello che avviene con altre droghe ricavate dalla Cannabis, anche l’haze può creare dipendenza e sindrome d’astinenza in caso di mancata assunzione. L’individuo agisce mosso esclusivamente dal desiderio incontrollabile di assumere nuovo haze e in dosi sempre più grandi, lasciando il posto a sintomi come perdita dell’appetito, insonnia, continui stati di ansia e irritazione.



Potrebbe anche interessarti

uscire dalla droga
Droga e Alcol: come uscirne

Uscire dalla dipendenza si può. Scopri ora come salvare la vita tua o di una persona che ti sta a cuore!

Dimetiltriptamina (DMT)
Dimetiltriptamina (o DMT)

Categoria di appartenenza: allucinogeni. La dimetiltriptamina, meglio nota con l’acronimo DMT, è una sostanza allucinogena…

Speedball
Speedball

Col termine “speedball” viene generalmente indicata una particolare miscela di droghe usate per scopo ricreativo,…