Home » Effetti


effetti droghe

Effetti

Le sostanze stupefacenti agiscono come un veleno. La quantità assunta ne determina l’effetto, e questo vale per ogni tipo di droga: se presa in piccole dosi, la droga agisce come stimolante aumentando l’attività; una dose maggiore funziona come sedativo, arrestando l’attività; assumerne in quantità ancora più elevata intossica l’organismo e può persino portare alla morte.

Come agiscono i vari tipi di droga

Considerando gli effetti farmacologici, le droghe possono essere distinte in tre tipologie di sostanze: narcotici, stimolanti e allucinogeni.

Narcotici

Hanno proprietà sedative, analgesiche ed euforizzanti e agiscono sul cervello, sull’intero sistema nervoso e sulla sfera emotiva e degli istinti. Causano una forte dipendenza fisica e psichica e l’assuefazione è rapida, perché l’organismo umano si abitua velocemente, richiedendo dosaggi sempre maggiori. La sospensione dell’uso delle sostanze narcotiche provoca gravi crisi d’astinenza che non possono essere superate per semplice iniziativa della persona affetta da tossicodipendenza, ma con seri programmi di intervento farmacologico. Di questa categoria di droghe fanno parte gli oppiacei (tra cui l’eroina), il cui principio attivo è la morfina.

banner banner

Stimolanti

Svolgono una funzione eccitante sul sistema nervoso centrale e hanno l’effetto di aumentare prestazioni psicofisiche e biologiche, innalzando pressione sanguigna, respirazione e capacità di attenzione. A questa categoria di sostanze appartiene la cocaina, ma anche altre di uso quotidiano come la caffeina. Assumere sostanze stimolanti causa dipendenza fisica e alterazioni fisiologiche, inducendo a lungo termine sindromi psicotiche.

Allucinogeni

Chiamate anche droghe psichedeliche, si tratta di sostanze che influiscono sugli impulsi nervosi, alterando la funzione percettiva e le esperienze sensoriali di udito, vista e tatto, ma anche lo stato di coscienza. Allucinazioni, illusioni e disorientamento terminano una volta svaniti gli effetti della droga, e sono provocati da psichedelici come l’LSD e la ketamina. Diversamente dalle precedenti categorie di stupefacenti, le sostanze allucinogene causano assuefazione ma non dipendenza fisica, e agiscono sul sistema nervoso anche se vengono assunte in dosi molto basse.

Cosa causano le droghe

Le droghe hanno effetti deleteri sul sistema nervoso e sul cervello. Molte di esse hanno la capacità di deformare il modo in cui chi le assume percepisce gli avvenimenti intorno a sé: le azioni che ne conseguono possono essere inappropriate, prive di senso e addirittura distruttive.

Al contrario dell’illusoria convinzione di migliorare le capacità di socializzazione, le sostanze stupefacenti isolano e qualunque iniziale sensazione euforica lascia il posto a sensazioni indesiderate. Se il sollievo dal dolore può rappresentare una percezione della prima fase, è in quella successiva che il cervello e l’organismo risentono degli effetti: la prontezza di riflessi e le abilità vengono annullate, la memoria si offusca e i pensieri si fanno confusi e incontrollabili.

Il modo in cui il corpo e il cervello della persona tossicodipendente lavorano subisce notevoli cambiamenti: le droghe si appropriano della vita di chi decide di farne uso e possono addirittura uccidere.