Home » Dimetiltriptamina (o DMT)


Dimetiltriptamina (DMT)

Dimetiltriptamina (o DMT)

Categoria di appartenenza: allucinogeni.

La dimetiltriptamina, meglio nota con l’acronimo DMT, è una sostanza allucinogena che è possibile trovare all’interno di diversi funghi e piante, ma anche in alcune specie animali (uomo compreso).

Cos’è la dimetiltriptamina

Il DMT è un composto dalle proprietà psicotomimetiche che svolge un’attività allucinogena. Il suo utilizzo risale ai tempi antichi quando i popoli amazzonici e sudamericani impiegavano le piante (in cui questa molecola era contenuta) durante le cerimonie religiose. In altri casi l’uso era per scopi medici.

banner banner

Queste specie vegetali continuano ad essere usate ancora oggi tra le suddette popolazioni, con lo scopo di favorire il contatto col mondo degli spiriti durante i riti sciamanici. La dimetiltriptamina è anche alla base di numerosi tabacchi e bevande sudamericane che presentano al loro interno altri composti allucinogeni.

Come si assume

Il DMT viene assunto mediante inalazione: la dimetiltriptamina può essere o direttamente inalata per via nasale oppure essere consumata in associazione al tabacco o altre erbe fumabili, per poi aspirarne i vapori. Può essere utilizzata anche mediante iniezione endovenosa o, ancora, per via orale, ma in quest’ultimo modo non è in grado di produrre alcun tipo di effetto allucinogeno perché viene rapidamente metabolizzata una volta ingerita.

Effetti della dimetiltriptamina

La dimetiltriptamina agisce sul sistema nervoso centrale interferendo col normale funzionamento dei recettori in esso presenti, così facendo riesce a esercitare le sue azioni allucinogene.

Gli effetti prodotti in seguito a inalazione o iniezione sopraggiungono in modo rapido, generalmente in un lasso di tempo che va dai 45 secondi ai 5 minuti, e spariscono nel giro di mezz’ora in maniera graduale. Questa breve durata degli effetti le ha fatto conquistare negli Stati Uniti l’appellativo di “viaggio (o LSD) dell’uomo d’affari”.

Effetti a livello psichico

Gli effetti indotti a livello psichico possono essere diversi a seconda della persona che assume la sostanza. Tra questi i più comuni sono: euforia, eccitazione, allucinazioni visive e uditive, alterazioni del meccanismo percettivo, visione di figure astratte o geometriche. I colori appaiono più nitidi e brillanti e il soggetto ha l’impressione di essere trasportato in un’altra dimensione; le stesse persone con cui il consumatore interagisce appaiono ai suoi occhi come entità aliene o strane creature (definiti spesso come elfi, gnomi o altre creature mitologiche).

Effetti a livello fisico

A livello fisico la dimetiltriptamina procura effetti di tipo simapticomimetico; il suo meccanismo d’azione sembra, quindi, essere simile a quello dell’LSD. In seguito all’assunzione di DMT, può verificarsi un innalzamento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, unitamente alla dilatazione delle pupille.

Dipendenza

L’utilizzo di dimetiltriptamina non crea dipendenza fisica, ma psicologica, per quanto questo sia un fenomeno abbastanza raro. La tolleranza alla sostanza, invece, può svilupparsi quando il suo consumo avviene con una certa frequenza e intensità.



Potrebbe anche interessarti

uscire dalla droga
Droga e Alcol: come uscirne

Uscire dalla dipendenza si può. Scopri ora come salvare la vita tua o di una persona che ti sta a cuore!

Haze
Haze

Categoria di appartenenza: allucinogeni. L’haze è una varietà particolare di Cannabis sativa, ottenuta mediante l’incrocio…

Speedball
Speedball

Col termine “speedball” viene generalmente indicata una particolare miscela di droghe usate per scopo ricreativo,…